Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
Datapath Logo
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.

Evoluzione della tecnologia dei videowall: guardare al futuro con AV Magazine

Greg Babbs Esperto di tecnologia video wall

AV Magazine intervistato DatapathGreg Babbs, Strategic Business Development Manager di EMEA, su come è cambiata la tecnologia dei video wall negli ultimi 12 mesi.    

 Rivista AVCome sono cambiate e sviluppate le esigenze e le priorità dei proprietari di videowall (ad esempio nel contesto della crisi del costo della vita, della spirale dei prezzi dell'energia, del cambiamento dei modelli di lavoro e di svago, ecc.)? Cos'è più importante per loro adesso e come si stanno adattando i produttori e i fornitori di tecnologie per videowall per fornirlo?

Greg Babbs: In termini di Sale di controllo in particolare, negli ultimi 12-24 mesi abbiamo sicuramente assistito a un ripensamento strategico tra i nostri utenti finali. Le sale di controllo sono meno interessate dal funzionamento ibrido rispetto ad altre applicazioni tecnologiche per videowall a causa della necessità di essere fisicamente presenti. 

Gli utenti finali sono sicuramente consapevoli dell'aumento dei costi dei materiali da costruzione e della superficie calpestabile e stanno agendo di conseguenza; prezzi dell'energia; impronta ecologica; e costi dei componenti AV/IT, tra le altre cose. Ciò include gli operatori stessi e i loro ruoli e responsabilità dal punto di vista dell’organico e dove possono utilizzare l’intelligenza artificiale e la digitalizzazione per facilitare l’automazione e l’ottimizzazione delle attività.

Pareti video costituiscono ancora una parte fondamentale della consapevolezza situazionale tattica complessiva all'interno delle sale di controllo e quindi continuano a svolgere un ruolo cruciale - ma con gli sviluppi e la crescita di piattaforme tecnologiche come AVoIP e soluzioni dinamiche KVM Workspace - questo ha consentito ai clienti di avvicinarsi alla progettazione delle sale di controllo da una prospettiva diversa.

Progressi tecnologici nella tecnologia dei videowall

AVM: Che ne dici di supportare le tecnologie video wall: gestione dei contenuti, elaborazione, interattività, controllo, montaggio e così via? Quali sviluppi ci sono stati qui?

GB: Dal punto di vista dell'elaborazione del videowall, ciò che è fondamentale per i nostri clienti è la capacità di trattare il videowall tattico in un modo molto più dinamico. La gestione dei contenuti dei videowall era molto spesso una serie di layout di disposizione dei contenuti predeterminati e continuava a vivere devices/software al di fuori del flusso di lavoro quotidiano di un operatore. 

Detto questo, la gestione degli incidenti è un processo fluido. Informazioni pertinenti e relativa presentazione e visualizzazione sul soluzione di videowall dipende interamente dalla situazione in questione e da quali squadre e personale sono stati mobilitati e riuniti per gestirli – e può cambiare rapidamente. 

Pertanto, le potenziali combinazioni di quali contenuti sono rilevanti in un dato momento possono essere difficili da definire in preimpostazioni. A Datapath, uno dei vantaggi unici del nostro Aetria soluzione è che fornisce un flusso di lavoro integrato per operatori e supervisori per avere un Video Wall veramente dinamico. Di conseguenza, la Sala di Controllo designerGli utenti potrebbero non aver necessariamente bisogno di spazi fisici così ampi per ospitare una grande quantità di schermi. 

Inoltre, tramite AVoIP, i contenuti sono ora liberamente distribuibili ad altre aree come le sale di gestione degli incidenti del Gold Command, le stazioni di supervisione, i display ausiliari e altro ancora, favorendo la riduzione delle dimensioni fisiche e del layout della tecnologia video wall.  

Aetria Controlla la stazione tecnologica del video wall

Dare potere all'operatore

GB: Dal punto di vista dell'operatore, soluzioni come Datapath'S Aetria Workstation rimanere molto ricercato. L'area di lavoro tradizionale dell'operatore e le tecnologie KVM hanno forzato la mano della sala di controllo designers, risultando in grandi quantità di monitor, spesso disposti in 2 o 3 file. Ciò crea ulteriori sfide in termini di visibilità, acustica e collaborazione in caso di incidenti. 

Dynamic KVM Workspace e tecnologia video wall come Aetria Workstation portare avanti un approccio completamente nuovo e vengono accolti a braccia aperte. Consentendo agli operatori di combinare più applicazioni in un unico spazio pixel, gli operatori possono visualizzare le applicazioni richieste su 2 o 3 monitor (a volte anche 1). Ancor di più, la collaborazione nella gestione degli incidenti può ora migliorare drasticamente. 

Con la condivisione dinamica dei contenuti, la disposizione del personale della sala di controllo non deve più affrontare le stesse sfide, quindi le storie di colleghi che urlano da più scrivanie distanti o che si affollano attorno a una singola scrivania dell'operatore per visualizzare un incidente in tempo reale in una finestra dell'applicazione possono diventare una rara eccezione. .  

AVM: Guardando al futuro, quali nuovi sviluppi possiamo aspettarci di vedere nella tecnologia e nell'utilizzo dei video wall nei prossimi anni e quali vantaggi potrebbero comportare?

GB: Credo che continueremo a vedere la distribuzione dei contenuti AVoIP diventare lo standard di fatto in quasi tutti gli scenari possibili, con 10GbE che diventa la norma in quanto fornisce contenuti visivamente senza perdite per sorgenti con risoluzione 1080p e 4K: non ho sentito nessuno dei miei clienti parlare circa 8K ancora, quindi mi aspetto che sia ancora molto lontano. 

Come ho detto prima, mi aspetto più o meno la stessa cosa in termini di passaggio ai DVLED che sostituiscono le tecnologie di visualizzazione come LCD e cubi a retroproiezione. Una cosa è certa. L'evoluzione delle tecnologie dei videowall sarà entusiasmante per tutti i soggetti coinvolti.

Ultimi Post

Condividi post

Facebook
Twitter
LinkedIn