Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.

Datapath offre un'esperienza fuori dal mondo al National Space Center del Regno Unito

Planetario del Centro Spaziale del Regno Unito

sfondo

Secondo la National Aeronautics and Space Administration (NASA), sono necessari due anni di addestramento per diventare un astronauta completamente addestrato e qualificato. Ma prima ancora di raggiungere quella fase, avrai bisogno di una laurea in ingegneria, scienze biologiche, scienze fisiche, informatica o matematica. C'è anche la piccola questione di 1,000 ore di pilota in comando su un aereo a reazione. Anche allora, le probabilità di visitare una galassia molto lontana sono scarse. Infatti, solo 12 astronauti hanno messo piede sulla Luna – a soli 384,000 chilometri di distanza – dal 1969, l’ultimo nel 1972. Per fortuna, essere in grado di provare le sensazioni e le meraviglie dei viaggi spaziali è possibile senza bisogno di addestramento. , grandi quantità di viaggi e, soprattutto, la tariffa di viaggio di 150 milioni di dollari* a persona. Situato nella città di Leicester, nell'East Midland, il National Space Centre (NSC) è l'attrazione spaziale numero uno del Regno Unito. Inaugurato nel 2001, il pluripremiato museo e struttura di ricerca dedicata allo spazio, ha attirato più di 1.5 milioni di visitatori (in media 300,000 all'anno), tra cui oltre 350,000 scolari. L'emozionante luogo presenta sei gallerie interattive, ciascuna piena zeppa di tute spaziali, razzi, satelliti e meteoriti. Ha anche un'iconica Rocket Tower alta 42 metri e, il suo pezzo forte, il planetario a cupola più grande del Regno Unito. Chiamato così in onore dell'astrologo britannico di fama mondiale (e conduttore di Games-Master), Sir PatrickMoore (morto nel 2012, all'età di 89 anni), il planetario da 192 posti presenta una cupola intera di 18 metri sopra il pubblico, fornendo una proiezione cinematografica a 360°. esperienza per i suoi vari spettacoli e discussioni.

La sfida 

Dopo una crescita significativa negli ultimi sei anni – alimentata in parte dall’astronauta britannico TimPeake, che ha trascorso sei mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) tra il 2015 e il 2016 – l’NSC ha recentemente subito un’espansione e un aggiornamento della struttura multimilionaria. Il planetario ha avuto un ruolo importante. Il soffitto a cupola intera a 360° all'interno del planetario è progettato per immergere il pubblico, portandolo in un viaggio fuori dal mondo verso altri pianeti, sistemi solari e persino un giro sulla ISS. Per creare un'esperienza e un ambiente davvero coinvolgenti, è quindi fondamentale che la qualità dei contenuti visualizzati non solo soddisfi le aspettative ma le superi. Nell'ambito dell'aggiornamento, l'NSC ha optato per una revisione completa delle sue vecchie attrezzature per creare un'esperienza nuova e più potente per i visitatori, mostrando i suoi contenuti utilizzando la tecnologia di proiezione video di qualità più alta e brillante possibile in uno spazio del genere.

La Soluzione 

Le unità di proiezione esistenti basate su lampada utilizzate all'interno del planetario sono state sostituite con 13 nuovissimi modelli laser, ciascuno posizionato strategicamente intorno alla sede. La società con sede a Kive, Front Pictures, produttore leader di cupole di proiezione per installazioni mobili e permanenti, ha lavorato in collaborazione con il team tecnico di NSC sulla progettazione del sistema, sull'ingegneria audiovisiva e sull'integrazione del sistema. L’azienda di grande esperienza, che ha lavorato con alcuni dei marchi leader a livello mondiale, ha selezionato quattro modelli di nuova generazione Datapath Fx4 controller di visualizzazione per il sistema di proiezione. IL Datapath Fx4 è un controller display autonomo dalle molteplici sfaccettature che supporta una scelta di ingressi, loop-through a larghezza di banda elevata e 4 uscite genlocked in Display Porto o HDMI. IL Datapath Fx4 I controller del display, che supportano una scelta di input, distribuiscono quattro segnali video sincronizzati 3840×2400 a 60 fps ai 13 proiettori laser al fosforo BenQ LU9915 da 10K lumen e a un monitor di controllo. I proiettori sono gestiti e allineati automaticamente da un singolo server multimediale Screenberry per la riproduzione 5K60 2D o 4K60 3D sulla cupola da 18 m. Il sistema vanta un contrasto dell'immagine eccezionale grazie al guadagno dello schermo estremamente basso e una combinazione di miscele meccaniche e auto-allineamento digitale allineamento.

Sedili del Planetario del Regno Unito

Centro spaziale nazionale del Regno Unito

Il planetario a cupola più grande del Regno Unito. Il planetario da 192 posti presenta una cupola alta 18 metri sopra il pubblico, offrendo un'esperienza cinematografica di proiezione a 360º per i suoi vari spettacoli e dibattiti.

Sedili del planetario spaziale del Regno Unito

Planetario fuori dal mondo

Le unità di proiezione esistenti basate su lampada utilizzate all'interno del planetario sono state sostituite con 13 nuovissimi modelli laser

"Questo planetario è speciale perché è il più grande del Regno Unito."

"Ha anche il guadagno dello schermo più basso, ciò significa che otterrà le migliori prestazioni dinamiche di qualsiasi planetario che io conosca... perché possiamo proiettare così tanta luce su quella superficie, che viene soppressa quando rimbalza avanti e indietro. Ciò significa un contrasto eccezionale e immagini molto luminose."

La lista dei kit

4xFx4 Datapath controller di visualizzazione

1 server multimediale Screenberry

13 proiettori laser al fosforo BenQ LU9915 da 10K lumen