Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.

In conversazione: l'evoluzione delle sale di controllo

Primo piano del volto di John Storey mentre parla di soluzioni di controllo accanto a una sala di controllo funzionante

Soluzioni per sale di controllo stanno evolvendo a un ritmo allarmante. Poiché il ruolo della sala di controllo continua a cambiare, il nostro direttore di ricerca e sviluppo, John Storey, si è incontrato con Mike Garwood, direttore dei contenuti di Bees Buzz PR.

Abbiamo discusso di come il ruolo della sala di controllo sia cambiato e si sia evoluto negli ultimi anni, dell'ascesa dell'AV in rete, della gestione e della sicurezza dei dati, e abbiamo anche fornito un'introduzione ai Datapathla nuova soluzione per sala di controllo, Aetria.

Guarda l'intervista sull'evoluzione delle sale di controllo

L'evoluzione della trascrizione delle sale di controllo

Mike Garwood (MG)

Ciao e Benvenuto. Il mio nome è Mike Garwood. Sono il direttore dei contenuti di Bees Buzz PR e oggi sono qui in remoto con il direttore della ricerca e sviluppo dei percorsi dati, John Storey. Siamo qui per discutere l'argomento di camere di controllo, un mercato incredibilmente importante e in crescita. Ciao, John, è bello vederti.

John Storey (JS)

È bello vederti, Mike. Mi spiace, non possiamo farlo di persona, ma questa è la soluzione migliore.

MG

Assolutamente. Suppongo che il modo migliore per guardare avanti sia prima guardare indietro. Quindi, alla tua prima esperienza, John, come diresti che è cambiato e si è evoluto il ruolo delle sale di controllo negli ultimi tempi?

JS

Beh, penso che l'unica cosa che possiamo dire è che ciò che non è cambiato è il ruolo fondamentale di a sala di controllo. Che il suo scopo è ancora, dopo tutto questo tempo, la necessità di riunire molte informazioni visive e di presentarle agli operatori in modo che possano prendere decisioni collettive. Quella parte è una costante.

Ciò che è cambiato è il modo in cui le informazioni vengono introdotte e il modo in cui vengono diffuse e condivise.

Quindi, se torni indietro, in origine, condividere significava mettere tutto su un'unica grande tela, il muro di controllo, e condividere significava essere nella stessa stanza di quel muro. Questo è tutto.

Poiché i media sono diventati più instradabili, e questo grazie soprattutto ad AV over IP, è possibile riunire tali informazioni davanti agli operatori in molti modi diversi. Con i progressi nella tecnologia dei display, gran parte di ciò può ora essere condiviso dall'operatore workstationS. Potrebbe anche essere condiviso sul muro e anche con persone che non sono affatto nella stanza.

Questo è il modo in cui tutte queste informazioni vengono riunite e condivise, direi che è il cambiamento reale più grande.

MG

Eccellente, molto interessante. Immagino che il mondo ora lavori con AV in rete, consentendo i contenuti quando vuoi e dove vuoi, come è successo Datapath hai affrontato il problema delle diverse larghezze di banda durante la condivisione di dati video ad alto volume?

JS

Penso che la cosa principale da riconoscere sia che non è una soluzione valida per tutti, quando si tratta di una sorta di media AV. Segmenti diversi su una rete avranno capacità di larghezza di banda diverse, casi d'uso diversi richiedono che vengano rispettate qualità diverse del video. Pertanto, è necessario disporre di un sistema in cui tutte queste cose possano coesistere. A volte è necessaria un'alta risoluzione senza compromessi. Quando si tratta di un esame critico di immagini o feed video, a volte è necessaria una latenza pari a zero quando si tratta di interazione dinamica. A volte vuoi solo un gran numero di fonti in un unico posto, forse non sei così preoccupato della latenza o della qualità.

Nella maggior parte dei casi si tratta di una sorta di mix complesso di tutte queste cose e penso che riconoscere che non si tratti di un solo sapore sia la chiave per raggiungere questo obiettivo.

MG

Penso che complesso sia una buona parola per descriverlo. Come vedi Datapath, un marchio noto a livello globale per aver portato cambiamenti positivi nel mercato, come vedi Datapath influenzare questa gestione dei dati in futuro?

JS

Ebbene, chiaramente c'è sempre più molto da fare in questi casi soluzioni per sale di controllo. Penso che ciò che vediamo sia la necessità di una soluzione software integrata che non solo consenta di operare in quella sala di controllo, ma comprenda anche aspetti come la progettazione e la gestione di un progetto.

Quindi qualcosa che aiuti a definire i requisiti dell'architettura e ad affrontare lo sforzo di comprendere la rete sottostante e come tutto questo interagirà.

 Se ci si arriva in questo modo, con una soluzione software integrata, allora quel software capisce anche tutte quelle cose che succedono sotto il cofano, quindi è molto facile nasconderlo all'operatore e lasciare che sia l'operatore a occuparsene. il lavoro, che consiste nel preoccuparsi di tutto ciò che accade nella sala di controllo, piuttosto che di tutta la tecnologia che è alla base di ciò che accade nella sala di controllo.

Quindi sai, possiamo fare tutto questo in un'unica interfaccia utente discreta. Mette semplicemente tutto insieme.

MG

Fantastico. La natura stessa di a soluzione per sala di controllo, per monitorare e controllare spesso le operazioni 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX, dalle attività quotidiane alle situazioni di crisi critiche, richiede il costante apporto di informazioni, inclusi dati altamente sicuri e sensibili. Sappiamo quindi che la sicurezza e l'affidabilità sono due preoccupazioni fondamentali per qualsiasi applicazione in sala di controllo. Come descriveresti Datapathil suo approccio a questi due elementi essenziali?

Soluzione Control Room in pratica per Street View

JS

Bene, la prima cosa che direi, penso che non sia un segreto che non si possa semplicemente conferire affidabilità e sicurezza a un sistema che non è stato progettato adeguatamente con esso in primo luogo. È da lì che devi iniziare, devi iniziare a progettarlo in quel modo da zero.

Datapathvanta una lunga tradizione nella fornitura di hardware e software affidabili per operazioni 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX, nelle sale di controllo e in molte altre aree. Direi che gran parte di ciò, alla base di ciò, riguarda il pensare alle cose come sistemi. Ad esempio, a livello hardware, essere preoccupati per gli alimentatori e il pavimento terrestre, così come lo si potrebbe essere per la larghezza di banda e la risoluzione.

Nel software, pensare ai modi in cui i processi software parlano tra loro, tanto quanto a ciò di cui parlano. Quindi è tutto incentrato su quel sistema, una sorta di visione olistica.

Sicurezza, quando dipendiamo dalla rete per le soluzioni AV over IP integrate di cui parliamo oggi, devi assicurarti di averlo progettato da zero con tutte le interfacce sicure e autenticate, tutti i flussi crittografati e compatibile con HDCP. È necessario tenere conto dei principi IT aziendali e della modellazione delle minacce sociali per comprendere le vulnerabilità a livello di sistema.

Vogliamo un sistema in cui un amministratore di sistemi IT lo consideri fondamentalmente un prodotto IT molto solido con funzionalità AV, piuttosto che un prodotto AV con qualcuno che deve aggiungere un po' di rete.

MG

E nel corso degli anni abbiamo assistito a un'enorme evoluzione nelle sale di controllo, all'aumento della domanda di soluzioni di rete, alla necessità di più contenuti e dati quando e dove vogliamo. Anche la necessità di maggiore collaborazione, questi sono solo alcuni esempi. Ma come sappiamo, di certo nell'AV la tecnologia non sta ferma. Come vedi l’evoluzione delle sale di controllo nei prossimi anni?

JS

Beh, penso che tu abbia accennato a molti dei requisiti chiave del sistema in quell'introduzione, Mike. Aggiungerò qualcosa a questo, che è stato fortemente evidenziato dalla pandemia di Coronavirus in corso, e cioè che non è necessariamente necessario che le persone si trovino nella stessa stanza per poter lavorare insieme.

Il principio guida del lavoro di un controller riguarda la condivisione con le persone nella stanza; ultimamente la capacità di AV over IP sta diventando sempre più remota. Apre l'intera topologia della sala di controllo. Quella che era una stanza diventa molti nodi di raccolta e condivisione di informazioni.

A ciò si aggiungono i miglioramenti tecnologici nel display, quindi qualcuno si è seduto a workstation ha davanti a sé tanti pixel sulla tela quanti ce ne sono da molti anni nell’intera sala di controllo. Tutto cambia l'aspetto delle sale di controllo e ora è più che altro il plurale.

MG

E ovviamente, come leader, come innovatore leader, forse dovremmo descriverlo Datapath sta ovviamente facendo avanzare questo mercato. Recentemente hai lanciato una nuova soluzione per sala di controllo chiamata Aetria, descritta come una soluzione integrata per la progettazione, gestione e funzionamento di sale di controllo di qualsiasi dimensione. Cosa puoi dirci? Aetria?

JS

Beh, chiaramente hai la linea della cinghia fino al tee. Si inizia con la progettazione. Hai menzionato la progettazione, la gestione e il funzionamento. Tutte queste cose devono riunirsi per ottenere una vera soluzione integrata.

Quindi, partendo dalla progettazione, si inizia fornendo strumenti affinché gli integratori di sistema siano in grado di gestire e visualizzare tutte le modalità di input e output di cui dispongono. Come ti collegherai a loro?

A differenza dei precedenti Datapath software, tali nodi ora includono operator workstationè in quel mix. Quindi c'è l'aspetto del design, poi c'è la configurazione.

Gran parte di tutte queste informazioni che si uniscono è che non vuoi affogare in tutto ciò. Se hai fornito la possibilità di avere centinaia, se non migliaia di fonti, vuoi essere in grado di gestirle in modo coerente e centralizzato.

Quindi quello che una persona chiama camera 57, oppure la vista dalla strada è esattamente la stessa di qualcuno in un'altra stanza o su un'altra workstation. È tutto centralizzato, è tutto gestito. Desideri anche un modo coerente per distribuire queste cose, quindi disponiamo di modelli, layout, allocazioni dei diritti utente centralizzati e altro ancora. Tutti questi riguardano il modo in cui gestisci tutte queste informazioni.

Nel controllo, e molto basato sul rispetto WallControl 10 software per la gestione delle sale di controllo, aggiungendovi tutta la dimensione dell'operatore workstation, che sta diventando a tutti gli effetti una sorta di videowall personale.

MG

Sembra certamente una soluzione affascinante e un momento molto emozionante per Datapath. Grazie mille per il tuo tempo oggi, John. Immagino che un'ultima cosa da dire sia che per ulteriori informazioni, visitare www.datapath. Co.uk, e ne riparleremo presto.

JS

Grazie, Mike. È stato un piacere.