Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
Datapath Logo
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.

Incontra la nostra gente: Suzanne Bowery, responsabile degli eventi

Suzanne Bowery si è unita Datapath all'inizio del 2022 per gestire i nostri eventi interni, nonché supervisionare i procedimenti presso i nostri stand fieristici e le sessioni di formazione. Dopo un inizio vorticoso nel suo ruolo, ci parla delle sue prime impressioni sul settore AV e della sua passione per gli eventi e l'organizzazione

Grazie per esserti unita a noi, Suzanne. Cominciamo da come sei stato attratto Datapath?

La mia passione è sempre stata lavorare negli eventi e nell'organizzazione, quindi quando si è presentata l'opportunità per il ruolo di evento in Datapath, Ho colto al volo l'occasione. Il ruolo mi ha entusiasmato poiché offriva l'opportunità di viaggiare e gestire eventi internazionali e anche di supportare gli eventi dei partner nazionali. Volevo anche conoscere un settore con cui non ero realmente in contatto.

Come persona nuovo a settore AV, quali sono state le tue prime impressioni?

Ero emozionato, ma anche preoccupato, perché stavo entrando in un settore di cui non sapevo molto. Sono tutto per imparare qualcosa di nuovo, quindi questa sarebbe stata sicuramente una sfida per me. All'inizio mi sentivo un po' travolgente, lavorare prevalentemente in un ambiente maschile, ma con una squadra Datapath sono super disponibili e di grande supporto. Penso che quando entri in un nuovo ruolo, ci sono due cose che dovresti possedere, e cioè fiducia e coraggio. Sento di essere una persona fiduciosa e ho il coraggio di chiedere qualcosa se non conosco la risposta o non sono sicuro, quindi incrociamo le dita e starò bene.

Sono stati mesi particolarmente impegnativi, quali sono state le sfide principali?

Penso che una delle sfide principali per me sia conoscere i prodotti e anche conoscere la nostra base di clienti: a chi vendiamo e a chi non vendiamo. Tutto questo arriverà col tempo, ma sono un po' impaziente quando si tratta di sapere cose... voglio saperle ieri! Anche a causa del Covid, tre fiere si sono svolte tutte entro 4 settimane l'una dall'altra, quindi è stato piuttosto impegnativo... ma in senso positivo!

E la parte migliore del tuo lavoro?

Ho molte "parti migliori" del mio lavoro. Penso che in primo luogo ci sia l'organizzazione e la facilitazione di un evento, mi piace avere un'idea reale dell'evento, poi c'è il viaggio... adoro viaggiare. Adoro anche la sensazione che si prova quando si realizza un evento di incredibile successo: vale tutto lo stress! Più eventi faccio Datapath, più li possiedo e saprò cosa possiamo fare meglio (se dobbiamo fare qualcosa di meglio). Da quello che ho visto finora, organizziamo eventi piuttosto buoni...

Come vede il futuro dei grandi eventi live e delle fiere di settore?

Dopo aver esposto a ISE e InfoComm, penso che si possa dire con certezza che il buzz è tornato. Durante il Covid, credo che le persone abbiano avuto il tempo di pensare a come tornare più grandi e migliori – e certamente lo stanno facendo! Uno dei nostri scopi principali è mostrare e dimostrare i nostri prodotti, cosa che penso debba avvenire faccia a faccia con i clienti, a loro piace toccare con mano i prodotti. È il modo personale che ha un grande impatto. Webinar e altri servizi di distribuzione digitale funzionano, ma il faccia a faccia è importante.

Lontano dal lavoro, come ti piace trascorrere il tuo tempo?

Sono un tipo di persona molto intraprendente, quindi se non cammino o corro, nuoto selvaggiamente nei laghi aperti. Mi sono lanciata una sfida, nuotando selvaggiamente ovunque vada in vacanza o nei mini fine settimana. Adoro anche il tempo in famiglia, il tempo in famiglia è molto importante. Ci piace cucinare, sederci nel nostro giardino e ascoltare musica.

Raccontaci qualcosa che la gente non saprà di te

Ho trascorso una giornata con il Duca e la Duchessa di Cambridge, William e Kate, nel 2018, a Londra. Nel mio ruolo precedente sono stato invitato a far parte di un ente di beneficenza che abbiamo sostenuto, Sportsaid. Kate è una mecenate di Sportsaid e io e il mio collega siamo stati invitati al Queen Elizabeth Olympic Park per incontrare alcuni degli atleti che abbiamo sostenuto, insieme a Will e Kate. Abbiamo trascorso l'intera giornata con loro e abbiamo concluso la giornata facendo un quiz sportivo, nel quale Kate ha ammesso di non essere molto brava. Will, invece, era molto competitivo! 

Ultimi Post

Link popolari